DIAGNOSTICA - Oculista Torino

Vai ai contenuti

Menu principale:

DIAGNOSTICA

Servizi
INDAGINI STRUMENTALI

 
AUTOREFRATTOMETRIA: è un sistema diagnostico computerizzato che nella visita oculistica completa, misura l’errore refrattivo dell’occhio in maniera oggettiva,permettendo di farsi un’idea attendibile del difetto refrattivo cioè se l’occhio del paziente possa essere : miope,ipermetrope,astigmatico ,o con un difetto misto

TONOMETRIA: misurazione della pressione oculare,che permette di verificare l’eventuale incremento del tono, importante fattore di rischio per il glaucoma ,patologia altamente invalidante.

PACHIMETRIA : consiste nella misurazione dello spessore della cornea,indispensabile nella chirurgia refrattiva,nella diagnosi del glaucoma ,in quella del cheratocono .

TOPOGRAFIA: è una tecnica di mappatura della curvatura superficiale della cornea e consente sia di valutare la salute della cornea stessa ed è di fondamentale importanza per una corretta valutazione della messa a fuoco dell’occhio. Esame assolutamente indispensabile nel seguire pazienti affetti da cheratocono ( patologia severa della cornea ) e nei pazienti che desiderano sottoporsi a chirurgia refrattiva o che desiderano applicare lenti a contatto.

ABERROMETRIA: analizza tutto il sistema ottico rilevando la preenzadi aberrazioni che provocano la distorsione della luce in modo irregolare influendo sulla qualità della visione.Esame molto utile nella refrattiva (intervento con laser ad eccimeri):

PUPILLOMETRIA : esame che serve a determinare la grandezza della pupilla nelle diverse condizioni di luce,dato utile negli interventi di refrattiva,cataratta, valutazione nei bambini di patologia glaucomatosa. Esame di facile e semplice valutazione.

SCHEMA HESS-GRACIS : è un esame che permette di valutare la presenza e l’entità di una anomalia della posizione degli occhi ( strabismi,forie,paresi ) responsabile dello sdoppiamento delle immagini ( diplopia); o anche in caso di traumi orbitari e/o facciali per escludere sospetti incarceramenti muscolari.

CURVA TONOMETRICA : viene sempre fatta in caso di glaucoma: si monitorizza il tono oculare per tre  volte nell’arco della giornata per vederne l’andamento.

CARICO + BUIO : l’esame, che riguarda sempre la patologia glaucomatosa, consiste nel tenere il paziente al buio (occhi bendati)per 45 minuti e fargli poi bere un litro d’acqua i n 5 minuti a metà esame. Terminata questa fase si riprende il tono oculare per tre volte ogni mezzora vedendo così come è l’andamento del tono stesso.(si provoca una situazione artificiale di aumento del tono oculare).

BIOMETRIA OCULARE: è la misura delle dimensioni dell’occhio mediante ecografia . le principali indicazioni sono:in caso di intervento di cataratta determina la possibilità d’impianto del cristallino artificiale e il suo potere,la sorveglianza  dell’evoluzione di alcune patologie che modificano la lunghezza dell’occhio ( glaucoma congenito nei bambini piccoli ,microcornea etc) .La sonda che permette la riflessione degli ultrasuoni viene posta sulla cornea,previa anestesia da contatto con collirio ( esame del tutto innocuo e della durata di qualche minuto ).

TOMOGRAFIA OTTICA OCT: la tomografia ottica computerizzata OCT è una delle più recenti tecniche diagnostiche che si utilizza per prevenire gran parte delle patologie oculari. Non necessita di mezzi di contrasto,non è invasiva,non provoca fastidio o dolore,non utilizza radiazioni nocive ed è ripetibile nel tempo .Attraverso l’uso di una sonda laser a raggi infrarossi, totalmente innocua ,e di un software dedicato,ricostruisce l’anatomia della retina nella regione maculare.

TETRA : approccio più rigoroso al problema del rapporto tra visione e dislessia
È composta da un tablet operatore ed un piccolo tablet per il paziente ,ha un insieme di 8 test + un test  chiamato “ separatore” riabilitativo  in caso di ambliopie e del così detto “occhio  pigro “. Questo insieme di test ci permette di quantificare  il rapporto tra visione e dislessia qualora esso sia presente,o di escluderlo. Si conduce quindi l’esame con il paziente avendo una risposta immediata dagli 8 test in successione,i test verranno registrati,e si potranno rilasciare i grafici dei medesimi. Si inizia con bambini scolarizzati delle classi elementari. In caso di positività vi sono anche test riabilitavi.

FLUORANGIOGRAFIA : analizza e fotografa la circolazione retinica utilizzando come mezzo di contrasto la fluoresceina

FLUORANGIOGRAFIA AL VERDE ICG: analizza e fotografa la circolazione dei vasi coroidali più profondi utilizzando come mezzo di contrasto il verde di indo cianina.Generalmente richiesta per pazienti diabetici.
 

 
Cerca
Torna ai contenuti | Torna al menu